B i o g r a f i a

Tenore Americano, si è affermato come uno dei più eleganti tenori della sua generazione, grazie all’eccezionale colore e bellezza del timbro, le sue indiscutibili doti attoriali e una grande musicalità.

Ha cantato in alcuni dei più prestigiosi teatri del mondo, incluso: Metropolitan Opera, Lyric Opera of Chicago, Deutsche Oper Berlin, Salzburger Festspiele, Norwegian National Opera, Royal Danish Opera, and the New Israeli Opera. lang=EN-US He has also appeared with the Chicago Symphony Orchestra, New York Philharmonic, Orchestra del Teatro Carlo Felice, Orchestre Métropolitain du Grand Montréal e Vienna Radio Symphony Orchestra, per nominarne alcuni.

 

Attualmente al suo ultimo anno nell’ensemble stabile del teatro di Mannheim, Smith ha interpretato i ruoli di Calaf, Cavaradossi, Don Jose, Pinkerton, Turiddu, Canio e Otello con Krassimira Stoyanova diretto da Dan Ettinger. Ha debuttato numerose produzioni, incluso nel ruolo di Dick Johnson ne  La Fanciulla del West di Puccini con la regia di Tilman Knabe, nel ruolo titolo nel Don Carlo con la regia di Jens-Daniel Herzog, Max in Der Freischütz con la regia di Armin Holz, e Hagenbach in una nuova produzione della Wallynuovamente diretto da Tilman Knabe.

 

La stagione 2015- 2016 ha visto il suo debutto in tre ruoli diversi ed in due nuovi teatri: Sigmund in Der Ring an einem Abend, Dionysus in The Bassarids di Henze, Eléazar ne La Juive e Calaf nella Turandot. È ritornato al MET come Des Grieux nella Manon Lescaut e alla Deutsche per alcune recite nei panni di Calaf. Ha interpretato il ruolo di Faust nelMefistofele di Boito presso il Teatro del Giglio di Lucca. Sono previste repliche al Teatro Sociale di Rovigo. Nella prossima stagione sarà a Mannheim per le produzioni di Aida eTannhaeuser.

 

Recenti impegni includono Florestan nella nuova produzione del Fidelio con la regia Markus Bothe e la direzione di Julia Jones; Canio ne I Pagliacci con la Norwegian National Opera e l’Opera de Las Palmas; il suo debutto con la Royal Danish Opera idiCopenhagen dove ha cantato Turiddu nella Cavalleria Rusticana, con la regia di Kasper Holten e Canio ne I Pagliacci, con la regia di Paul Curran sotto la direzione di Stefano Ranzani; Dick Johnson ne La Fanciulla del West con la Lyric Opera di Chicago al fianco di Deborah Voigt, diretto da Sir Andrew Davis; il ruolo titolo dell’Andrea Chenier presso il Bregenzer Festspiele; Des Grieux nella Manon Lescaut di Puccini a Graz; Calaf nella Turandot con la New Orleans Opera al fianco di Lise Lindstrom e alla Deutsche Oper Berlin con Maria Guleghina; Dick Johnson ne La fanciulla del West con la Nashville Opera; Haman nell’Esther con la New York City Opera; Radames in Aida a Birmingham; Erik in Der fliegende Holländer con la New Orleans Opera e Pollione nella Norma presso il Chautauqua Institution.

 

In passato è stato vincitore delle New York Metropolitan Opera Auditions. Il suo debutto internazionale è avvenuto nel 1998 presso il prestigioso his Salzburger Festspiele, dove ha cantato Fatty, the Bookkeeper, nell’Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny di Kurt Weill (disponibile in DVD/Video insieme a Catherine Malfitano e Dame Gwyneth Jones, diretto da Dennis Russell Davies). Nella passate stagioni ha ripreso il ruolo in inglese presso la Lyric Opera of Chicago.

 

Cornelius Smith si è laureato in Musicologia all’Università del Tennessee e si è diplomato presso l’American Conservatory of Music. Risiede attualmente a Vienna (Austria).

Agosto 2016

© 2012. All Rights Reserved.